Il blog dei miei viaggi

Idee e guide di viaggi per turisti fai da te

Le foto di Ronda


IMG_0368
Carrera Espinal
Ronda è una bella cittadina di 40.000 abitanti, tra le più antiche e tradizionali della regione. Qui si respira un’autentica atmosfera andalusa in una economia basata soprattutto, oltre che sul turismo, sui tori e su tutto ciò che ci ruota attorno. Carrera Espinal, qui nella foto addobbata per una festa in corso, è la strada più caratteristica e turistica della parte nuova della città, con locali e ristoranti pronti ad accogliere i turisti per assaggiare le tante specialità del posto. Citazione particolare merita lo Jamon iberico (o “pata negra”) l’ottimo prosciutto crudo da preparare, tagliare (e mangiare) al momento.
04
El Tajo
Ronda è divisa in due da una profonda spaccatura (El Tajo) che separa la parte nuova della città da quella più antica, unite dal Puente Nuevo costruito a fine ‘700. El Tajo presenta uno strapiombo di oltre 150 metri sul torrente Guadalevín.
IMG_0257
Monumento a Pedro Romero
L’Andalusia è una regione a sé nel variegato panorama spagnolo. E questo monumento ne è probabilmente l’esempio più evidente. Difatti, se in gran parte della Spagna le corride vengono fortemente ridimensionate o addirittura messe al bando (come in Catalogna), a Ronda, vera capitale della corrida, sorge tuttora un monumento a Pedro Romero, il più grande torero di tutti i tempi, originario di Malaga, capace di sconfiggere più di 5000 tori durante la propria carriera.
iphone 004
Plaza de Toros
I tori sono i veri protagonisti di Ronda e di tutta l’Andalusia. Qui nella foto, oltre a un monumento in bronzo dedicato all’animale, è visibile la Plaza de Toros, l’Arena dove si tengono le tradizionali corride. Le corride si fondano essenzialmente su due principali scuole, quella di Ronda, di stile sobrio, con repertorio limitato, classico, tragico, e quella di Siviglia, con uno stile più vario, scherzoso e grazioso. Si capisce quindi il motivo della grande importanza che i tori hanno per questa cittadina dell’estremo Sud della Spagna.
03
Casa Don Bosco/1
Nel cuore della città vecchia di Ronda merita una visita questa casa signorile donata ai Salesiani. Splendio l’atrio di ingresso (nella foto) con dipinti, vasi e le onnipresenti maioliche moresche che dànno all’ambiente un tocco arabeggiante. Ingresso a “offerta” di 2 euro.
IMG_0339
Casa Don Bosco/2
All’interno della “Casa Don Bosco” vi è uno splendido giardino con al centro una grande e coreografica fontana. Dalla balconata del giardino si può ammirare uno splendido panorama con una diversa visuale de “El Tajo”.
IMG_0316
La Collegiata di Santa Maria Maggiore
La chiesa di Santa Maria Maggiore (Iglesia Santa Maria Major), la “Collegiata”, è situata nella piazza principale di Ronda, la Plaza Duquess de Parcent, nella parte vecchia della città. E’ stata costruita in un periodo di duecento anni e ciò porta tracce nella sua struttura. La collegiata, infatti, è stata edificata sopra una moschea e di una moschea mantiene ancora alcuni caratteri. Ciò è tanto più evidente nella Torre campanaria che ha mantenuto la forma di un minareto.

1   2   3   4   5

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: