Il blog dei miei viaggi

Idee e guide di viaggi per turisti fai da te

Le foto di Amsterdam/3


IMG_8443
Uno dei tanti ponti sui canali
Sono centinaia i ponti dislocati in tutta la città. Fotografarli tutti è impresa impossibile. Vanno cercati quelli che più ispirano la nostra fantasia.
IMG_8449
 La Chiesa di San Nicola
La Chiesa di San Nicola fu costruita in onore del santo patrono di Amsterdam nel tardo XIX secolo. Sebbene siano decine le chiese di tradizione cattolica dedicate a San Nicola, questa è la più importante in quanto non solo ha resistito molto meglio al logorio del tempo, ma è rimasta in piedi e intatta nonostante i vari conflitti che si sono verificati nel tempo. Questa Chiesa cristiana si trova a pochi passi dalla Stazione Centrale, in strada Prins Hendrikkake e intorno a essa si trovano gli alberghi più lussuosi della città.

 

IMG_8462
Il quartiere a luci rosse
Il quartiere a luci rosse di Amsterdam non ha paragoni in tutta l’Europa occidentale, qui la prostituzione è legale. Questo quartiere si trova nella città vecchia, ecco perché non deve stupire che di fronte alle donne in vetrina ci siano alcuni dei monumenti più importanti ed edifici storici. Nel quartiere a luci rosse ci sono anche i famosi “Coffee Shop”, un nome che potrebbe confondere i viaggiatori innocenti poco informati: non si tratta di torrefazioni, bensì di locali dove vengono legalmente venduti giunti di hashish a chiunque sia maggiorenne. Oltre ai coffee shop, nel quartiere a luci rosse è possibile trovare negozi del sesso e di massaggi. L’area intorno alla quale si articola il quartiere a luci rosse è la Damstraat, a pochi passi da Piazza Dam.
IMG_8473
           Il centro commerciale Magna Plaza
Magna Plaza è un imponente ed elegante centro commerciale situato in uno storico palazzo dietro il Palazzo Reale. Costruito alla fine del XIX secolo, originariamente era la sede dell’ufficio postale. Oggi, nei quattro piani del palazzo, riunisce negozi e firme esclusive.

 

IMG_8450
Oudekerksplein
Davanti la Oude Kerk, la chiesa Vecchia, si staglia questa piazzetta, in pieno quartiere a luci rosse.

 

IMG_8480
  La casa di Anna Frank
Questo è un museo molto speciale perché serve a ricordare la tragicità della storia degli ebrei durante la seconda guerra mondiale. Il museo di Anna Frank è articolato in tre case, la prima: l’ufficio dove lavorava il padre della famiglia Frank, la seconda e più importante: la casa dove la famiglia trascorse i giorni più tristi di reclusione (la casa è restata da allora immutata). La terza e ultima casa è stata realizzata pochi anni fa: espone il famoso “diario” e fornisce al visitatore tutte le informazioni utili. Il Museo di Anna Frank si trova nel centro della città, in via Prinsengratch.

 

1   2   3

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: