Il blog dei miei viaggi

Idee e guide di viaggi per turisti fai da te

Le foto della Terra Santa/2


Israele 330
Gerusalemme
Il Calvario
Appena entrati nella basilica, sulla destra, è possibile accostarsi al Calvario, protetto da un altare. Secondo la tradizione è il punto esatto in cui fu issata la croce. E’ possibile infilare la mano nel foro toccando la nuda roccia presente sotto l’altare.

 

Israele 275
    Gerusalemme
Il Santo Sepolcro
Il Sepolcro, secondo la tradizione, è la pietra sulla quale fu deposto Cristo dopo la morte. Si trova all’interno di una piccola cappella molto angusta in cui trovano spazio non più di tre persone per volta. Questo determina lunghe code per l’accesso. La memoria porta a ricordare il viaggio di Giovanni Paolo II e la sua preghiera proprio in questo punto.

 

Israele 334
Gerusalemme
La basilica del Santo Sepolcro (particolare della facciata)
Nel Santo Sepolcro regna il principio dello “status quo”, un complesso di regole sottoscritto dalle tre comunità cattoliche, armene e ortodosse. Lo status quo è molto preciso, regola tutti gli spazi e tutti gli orari nei minimi dettagli, anche nel caso che la Pasqua capiti per tutte e tre le comunità lo stesso giorno. L’applicazione dello status quo è estremamente rigida e non ammette neanche la più piccola deroga. Non è ammesso alcun sconfinamento, neanche per le pulizie quotidiane. Frequenti e violenti sono le liti tra religiosi di differenti confessioni cristiane. Simbolo dello status quo è la c.d. “Scala inamovibile”, visibile nella foto. Nel 1854 fu emanato il decreto dello Status Quo per porre fine ai violenti dissidi, si decise che ogni cosa sarebbe rimasta allo stesso modo per sempre, anche la scala posta all’esterno per i lavori di facciata (ed infatti nessuno da allora l’ha mai spostata…).

 

Israele 341
Gerusalemme
Da qualunqua parte ci si trovi la Cupola della Roccia rappresenta il monumento più visibile e riconoscibile della città. Le Mura completano il panorama di Gerusalemme.

 

Israele 359
Il Monte Tabor
La basilica Il Monte Tabor è, secondo la tradizione, il luogo dove avvenne della trasfigurazione di Gesù, quando «il suo volto splendette come il sole e le sue vesti divennero bianche come la luce», come ci narra Matteo nel Vangelo. Sulla vetta del Monte sorge la Basilica della Trasfigurazione (nella foto). Accanto alla Basilica – eretta nel 1923 – vi sono due cappelle dedicate ai profeti Elia e Mosé. I pullman non raggiungono la vetta in quanto la strada è particolarmente stretta. Pertanto, una volta parcheggiato il bus, si prosegue il percorso a bordo di piccoli furgoni guidati da autisti particolarmente spericolati.

 

Israele 336
Il Monte Tabor
L’interno della basilica La Basilica della Trasfigurazione contiene dei bei mosaici. La vetta del Monte di pietra nuda è visibile attraverso una lastra in vetro.

 

Israele 361
Il Monte Tabor
Sul Monte Tabor, oltre alla Chiesa della Trasfigurazione, vi è un’ampia zona a verde molto silenziosa. E’ l’occasione, per chi vuole, per meditare o leggere testi religiosi. La zona è gestita da frati cristiani che ti accolgono per un pranzo con menu tipicamente italiano…..

 

1   2   3   4   5   6

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: