Il blog dei miei viaggi

Idee e guide di viaggi per turisti fai da te

Dobbiaco e San Candido


Dobbiaco, Toblach in tedesco, è una bella cittadina di poco più di 3.000 abitanti, una delle perle della Val Pusteria.

Il paese si divide idealmente in due parti, la Dobbiaco vecchia e la Dobbiaco nuova, divise dalla SS49 della Val Pusteria. Nella Dobbiaco nuova transita anche la ferrovia, particolarmente utile per chi vuole raggiungere la località senza utilizzo del mezzo proprio.

Il centro cittadino della Dobbiaco vecchia è rappresentato da Piazza Municipio (foto 1) nelle cui vicinanze si svolgono talvolta concerti, eventi gastronomici, feste.

img_2860
1. Piazza del Municipio di Dobbiaco con la Chiesa di San Giovanni Battista

Elemento caratteristico della piazza è sicuramente la Chiesa di San Giovanni Battista, presente in tutte le cartoline e immagini del paese. L’interno (foto 2) si caratterizza per un aspetto molto scenografico, con colonne e arcate in finto marmo.

img_2844
2. Interno della Chiesa di San Giovanni Battista

Per giungere a San Candido, oltre che in auto, è possibile percorrere un sentiero a piedi di circa 5 chilometri, boscoso ed estremamente facile.

Il percorso, che ovviamente può essere fatto anche in senso inverso, parte dal Grand Hotel di Dobbiaco (foto 3), una maestosa struttura situata nella parte nuova di Dobbiaco, un tempo albergo di lusso, oggi Centro Culturale, sede di un interessante museo naturalistico visitabile gratuitamente.

img_1587
3. Grand Hotel di Dobbiaco

Il percorso verso San Candido è particolarmente rilassante (foto 4), transitando tra boschi di abeti e corsi d’acqua.

img_1592
4. Il percorso tra Dobbiaco e San Candido

Uno degli elementi più interessanti di questa passeggiata è rappresentato dalle sorgenti della Drava (foto 5), un fiume lungo circa 750 chilometri che, dopo un brevissimo percorso in territorio italiano, prosegue la sua corsa fino alla confluenza del Danubio. Può stupire sapere quindi che se il Po (lungo 652 chilometri) è il fiume più lungo d’Italia, la Drava è il fiume più lungo tra quelli che scorrono, almeno in parte, in Italia.

img_1590
5. Sorgenti della Drava

Dopo circa un’ora di facile passeggiata, si giunge a San Candido, altra rinomata località della Val Pusteria. La zona centrale della città coincide con Piazza San Michele (foto 6) su cui si affaccia l’omonima chiesa.

img_1595
6. Piazza San Michele a San Candido

Tappa irrinunciabile, i negozi “Wachtler” e “Il Maso dello speck“, nella centralissima via Rainer, nei pressi della Chiesa, una vera manna per chi ama formaggi, salumi, polenta, grappe e tanto tanto altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: